Cos’è il BMI (Body Mass Index) o IMC (Indice Massa Corporea)?

Il BMI è un indicatore diagnostico del sovrappeso e dell’obesità e ha un valore, indipendentemente dal sesso, per tutti gli individui ad eccezione dei seguenti gruppi:

  • adolescenti (soggetti di età superiore ai 18 anni),
  • donne in gravidanza,
  • persone anziane, quando l’altezza non è misurabile con accuratezza,
  • atleti ed individui con muscolatura molto sviluppata.

Il valore del BMI e della circonferenza vita sono predittivi del rischio di patologie concomitanti quali: diabete mellito di tipo II, alterazione della tolleranza al glucosio, iperinsulinemia (aumento dell’insulina nel sangue), iperlipidemia (aumento dei grassi nel sangue), ipertensione arteriosa.

Questo indicatore, ideato nel 1832 da Adolphe Quetelet (matematico e statistico belga) in base all’osservazione che il peso corporeo cresce con il quadrato dell’altezza, fu ripreso negli anni ’70 del XX secolo dal fisiologo Ancel Keys e utilizzato negli studi sull’obesità con il nome di Body Mass Index.

Il risultato di questa formula, riportata nella figura, classifica il soggetto in un’area di densità corporea che può essere: sottopeso, normopeso, sovrappeso, obesità di classe I, obesità di classe II, obesità di classe III.

Tenete in buon conto che il BMI, non tenendo conto delle differenze di sesso, di età e di etnia, ha dei limiti importanti e va sempre associato ad altri parametri quali:

la circonferenza addominale e la composizione corporea (misura di acqua, massa magra e grassa).

Perché la circonferenza vita è importante? Perché gli uomini accumulano più facilmente grasso addominale (più pericoloso per la salute e il rischio cardiovascolare), le donne hanno un accumulo su glutei e fianchi (accumulo ginoide) con minor impatto sulla salute.

Una serie di studi ha mostrato che avere un BMI normale e alta obesità addominale (cioè accumulo di grasso viscerale) è più pericoloso che avere un BMI totale da obesi.

Ingrandisci la tabella

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale

Print Friendly, PDF & Email
condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *